lunedì 29 settembre 2014

Guida per il Dj. Licenza da dj e servizi Siae

Licenza da dj e servizi Siae

Adesso che abbiamo capito che cos'è l'Enpals e come fare per essere un lavoratore in regola passiamo al discorso Siae che come detto in principio è un organismo per la protezione delle opere dell'ingegno ed è riconosciuta come ente pubblico economico.
Per effettuare una serata in un locale X il titolare del locale stesso la deve dichiarare comunicando gli orari di inizio e fine e pagare una cifra che va dai 42€ per la sola musica live a 80€ per avere pure i permessi di ballo. Le cifre possono variare poi in caso di suolo pubblico e privato.
Per quanto riguarda noi dj le leggi sulla tutela dei diritti d'autore sono molto severe e bisogna fare molta attenzione in merito.
La Siae ti impone di suonare utilizzando SOLO musica proveniente da cd e vinili originali aventi sulla copertina il marchio Siae ( andrebbero bene anche le musicassette ma non si usano più ), se invece si vogliono usare gli mp3 con cd masterizzati, chiavette USB, SD card, pc, hd esterni o qualsiasi altro supporto che li contenga bisogna avere la LICENZA DA DJ.
La licenza ti da diritto ad usare le canzoni in mp3 o altri formati non originali come COPIE LAVORO.
Andiamo per ordine. La licenza si può richiedere direttamente presso un ufficio Siae o inscrivendosi sul sito www.siae.it ( inscrizione comunque obbligatoria )

La licenza prevede il pagamento di un compenso annuo per diritti d’autore in base alle copie lavoro che si intendono licenziare:
- fino a 2.000 copie lavoro = € 200,00+10,00 diritti di segreteria+IVA=€ 254,10
- fino a 5.000 copie lavoro = € 400,00+10,00 diritti di segreteria+IVA=€ 496,10
- oltre 5.000 copie lavoro = € 600,00+10,00 diritti di segreteria+IVA=€ 738,10
Una volta pagato il compenso dovete andare sul sito della Siae, accedere con il nome utente e pass, cercare il servizio DJ ONLINE e inserire una a una tutte le canzoni che volete usare in mp3 dichiarando il titolo, l'autore, il compositore ( se differente ), la fonte ( se scaricato da internet o altro ) ed eventualmente il sito dove abbiamo acquistato la musica. Questo inserimento va fatto anche per le canzoni che vengono importati da cd, vinili originali.
Esiste anche un modulo in Exel che vi permette di inserirle tutte in una volta ( una volta compilato sul vostro pc ).
Vi do un consiglio: se volete evitare di perdere tempo trascrivendo una ad una tutte le canzoni esiste un programmino gratuito che si chiama TAGSCAN che vi permette di creare file in tanti tipi tra cui l'Exel direttamente importando la lista di canzoni che avete sul pc.
Una volta inserite le canzoni potete stamparvi l'attestato e la lista della canzoni.
A questo punto le cose importanti per tutelarsi da eventuali controllo sono:
  1. Avere con se durante la serata la licenza valida e ricevuta di pagamento.
  2. Avere l'attestato delle copie lavoro e la lista.
  3. Compilare il Borderò esattamente con l'ordine delle canzoni riprodotte.
  4. Portare con se le ricevute di pagamento della musica scaricata ( non necessaria ma consigliata ). 

    Indice
  1. Prefazione
  2. Festa pubblica e festa privata
  3. Enpals e Siae due enti differenti
  4. Inscriversi e accedere ai sevizi all'Enpals
  5. Che cosè l'agibilità
  6. Ricevuta e fattura. Come calcolare l'iva o la ritenuta d'acconto
  7. Licenza da dj e servizi Siae
  8. Metodi di controllo Enpals e Siae

Nessun commento:

Posta un commento

Non hai trovato quello che cercavi??? Cerca con Google

Ricerca personalizzata